giovedì 04 maggio 2017 | martedì 31 ottobre 2017 | nera cerca uomo

app per conoscere ragazze FOCUS 2017. COSA LEGGEVANO I MONACI DI ASTINO

Monastero del Santo Sepolcro in Astino, veduta del chiostro.

Ad Astino di una mostra racconta cosa leggevano i monaci del Monastero.

siti incontri migliori  

incontri single napoli La Fondazione MIA di Bergamo inaugura il «Focus 2017. Cosa leggevano i monaci di Astino» nell’ambito della rassegna Il monastero restituito all’interno del Complesso monumentale di Astino a pochi minuti dal cuore di Bergamo Alta con un nuovo approfondimento incentrato su una selezione di codici manoscritti medioevali e di volumi a stampa del XVI secolo, appartenenti all’antica biblioteca monastica dei Vallombrosani di Astino, ora dispersa ma in parte ricostruibile in base a nuove ricerche. La mostra, curata dalla storica dell’arte Alessandra Civai, rimarrà aperta dal 4 maggio fino al 31 ottobre negli orari sotto specificati. I codici e i libri in mostra sono stati prestati da biblioteche e archivi cittadini, nei quali è confluita nel tempo l’antica ‘libraria’ dei monaci. A margine della mostra partirà dal 13 maggio e proseguirà fino a settembre il ciclo di conversazioni a tema Astino Incontri sui temi della mostra e del percorso culturale di Astino con esperti, workshop ed esibizioni musicali dal vivo.

chat di incontri gratis Il monastero di Astino e la sua Valle sono un concentrato di quella caratteristica tutta italiana e tanto apprezzata da visitatori e turisti che è il singolare incrocio tra arte, storia, religione, paesaggio, gastronomia. Dopo il lungo restauro, ancora da completare, l’imponente struttura architettonica di alto pregio, resa fatiscente per il secolare degrado, è tornata a vivere diventando sede di varie iniziative culturali, educative e d’intrattenimento, al centro di un territorio collinare con boschi, antiche culture e una sezione dell’Orto Botanico. La mostra è stata progettata e curata da Alessandra Civai per la Fondazione MIA, Socio unico della Valle d’Astino S.r.l. proprietaria dell’immobile e del fondo agricolo circostante: scopo dell’iniziativa è di valorizzare un aspetto centrale dell’antica storia del monastero e offrire un’occasione di approfondimento sui contenuti e i significati culturali dell’antica biblioteca monastica. Cosa leggevano i monaci, quali erano i loro interessi, erano teologici e religiosi o in altri ambiti, su quali letture si fondava la loro visione del mondo: la mostra vuole dare risposte a questi interrogativi attraverso importanti esemplari di codici manoscritti medioevali e di volumi a stampa del XVI secolo con preziose incisioni, prestati da archivi e biblioteche di Bergamo, quali la Biblioteca Civica A. Mai e Archivi storici comunali, l’Archivio Storico della Diocesi di Bergamo e la Biblioteca del Clero di Sant’Alessandro in Colonna presso la Biblioteca Radini Tedeschi. Si verrà così a sapere quali furono i principali riferimenti identitari alle origini della nascente comunità dei secoli XII e XIII e quali le passioni culturali stimolate tra Quattro e Cinquecento dalla nuova tecnologia della stampa a caratteri mobili: Ovidio, Petrarca, Sannazaro, monsignor Della Casa con il suo Galateo, e altri ancora i nomi ricorrenti, a comprovare la passione per la poesia, per l’oratoria colta, per una comunicazione adeguata del messaggio religioso di cui i monaci erano depositari. Tutto ciò, tuttavia, nell’osservanza della censura imposta dall’Indice dei Libri proibiti in piena Controriforma.

donna cerca uomo aosta A complemento della mostra e del percorso monumentale, che negli ultimi anni è stato predisposto nel monastero anche con l’ausilio delle nuove tecnologie, dal 13 aprile al 16 settembre si svilupperà un ciclo d’incontri in cui esperti, docenti universitari e responsabili di istituzioni culturali affronteranno temi inerenti al monastero, molti dei quali saranno accompagnati da workshop e esibizioni dal vivo in tema, per diversificare le modalità di comunicazione e stimolare la partecipazione del pubblico.

incontrare donne single  

donne incontri lecco Orari della mostra:

bakeca annunci trans - Aprile, Maggio e Giugno (fino al 11.06.17) Venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 22.00 (compreso il 24.04.17)

sito per tradimenti - Dal 12 Giugno al 17 Settembre  Da martedì a domenica: dalle 10.00 alle 22.00

donne cercano uomini gratis - Dal 19 Settembre al 30 Settembre Da martedì a venerdì: dalle 16.00 alle 22.00;  Sabato e domenica: dalle 10.00 alle 22.00

siti di incontri brindisi Chiuso il lunedì.

voglia di chat  

Informazioni

Evento segnalato da:
donna cerca uomo latina uomo cerca donna messina

  • Portale, rivista mensile e APP dedicata agli eventi di Bergamo e provincia.
  • cerco nuovi amici
  • Tel. 035.358754

Attendi..